The Buttertones – Baby C4

L’anno scorso avevano stupito in tanti con la bellezza cinematografica di “Gravedigging”, il loro terzo album: una perfetta colonna sonora di un b-movie noir ambientato nel deserto, un incrocio (quasi) perfetto di surf, garage rock, deformazioni psichedeliche e una perduta anima americana dilaniata dal punk. E ora il quintetto di Los Angeles è pronto a replicare: il prossimo 4 maggio uscirà, ancora una volta sulla fidata Innovative Leisure, “Midnight in a Moonless Dream”. Un disco che, a giudicare dal pezzo estratto, motivo di questo post, accentua la componente oscura della musica già di per sé nera dei Buttertones. In Baby C4 tornano gli echi dei Cramps, già sentiti in Two-Headed Shark del disco precedente, ma filtrati da una lente spiccatamente new wave (una cosa che potrebbe ricordare B-52’s, Devo, Pere Ubu e compagnia bella). È di nuovo un bel sentire, che fa decisamente ben sperare nel disco che verrà.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.