Institute – Subordination [Sacred Bones, 2017]

Institute - Subordination_coverIl secondo album dei texani Institute va messo nel cassetto delle cose più fastidiose (in senso buono, se mi capite) e arroganti ascoltate nel 2017, insieme ai dischi di Uniform e Dead Cross. Le coordinate cadono ancora una volta dalle parti di un anarcho-punk alla Crass, la cui vena barricadera è appena mitigata, ma inspessita e incupita, da uno zoppicante, ruvido e finemente melodico post-punk. Il rumore è più tagliente e l’oscurità più penetrante che nel disco d’esordio (“Catharsis”, del 2015, uscito sempre per la fida Sacred Bones) e forse, anche per questo, le cose sembrano funzionare meglio. Si attende un terzo album con il botto, da queste parti, e chissà che non arrivi l’anno prossimo (sempre che i Nostri siano ancora attivi, ovviamente, non sono riuscito a trovare informazioni al riguardo: fatela voi una ricerca su facebook, piuttosto rimango col dubbio).

Intanto però potete gustarvi questo bel disco qua (ha senso solo a volumi scorticatimpani), se ancora non lo avete fatto. Inutile che io mi metta a citare un pezzo piuttosto che un altro, in meno di mezz’ora lo avrete ascoltato, goduto e digerito.

3 pensieri riguardo “Institute – Subordination [Sacred Bones, 2017]

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.