Ciao Roky

È tutto stupido e inutile.

Non aggiungerò niente di buono e interessante, ma proprio niente, al fiume di parole che è stato e che verrà sprecato in queste ore, al giusto tributo di cui Roky Erickson, testa acida e grande padre del rock psichedelico, passato a morte certa ieri all’età di 71 anni, verrà fatto oggetto.

E però due parole gliele dovevo. A lui ma forse a me. Perché questo blog, senza di lui e i suoi 13th Floor Elevators, non esisterebbe, o forse sì ma sarebbe un’altra cosa. E perché io, senza “The Psychedelic Sounds of the 13th Floor Elevators” e “Easter Everywhere”, sarei un’altra persona.

Ciao Roky.

2 pensieri riguardo “Ciao Roky

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.