I tormentoni dell’estate 2018 | #cassettine #loudnotes

Cosa volete che vi introduca? È la cassettina (sì, voglio ostinarmi a chiamarla così) dei tormentoni estivi, tutto qui. I quali, in realtà, non sono tormentoni in senso letterale: non passano per radio come fossero odiose e ripetitive pubblicità e, quindi, non tormentano proprio nessuno. Sono, piuttosto e molto più umanamente, dei brani che suonano … Leggi tutto I tormentoni dell’estate 2018 | #cassettine #loudnotes

Ritrovamenti: Naxatras – EP [autoprodotto, 2016]

Naxatras_EP

I Naxatras sono una band greca che fa un heavy rock dai tratti psichedelici e spaziali, prevalentemente strumentale. Il disco è di un paio di anni fa, ma è appena uscita una ristampa (non lo so neanche se è una ristampa, potrebbe anche essere la prima stampa su formato fisico, qualcuno conferma?) in edizione limitata … Leggi tutto Ritrovamenti: Naxatras – EP [autoprodotto, 2016]

Meno è più: due schizzi di rancore su «Pinkus Abortion Technician» dei Melvins

Melvins_Pinkus Abortion Technician_cover

Negli anni intercorsi tra "The Bride Screamed Murder" (2010) e questo coso, i Melvins, in formazioni variamente assortite, hanno pubblicato nove dischi, tra cui un doppio (e mi riferisco a quelli in studio; se ci mettiamo anche il resto - EP, singoli, split, live album e minchiate varie - siamo a sessantadue uscite, correggetemi se … Leggi tutto Meno è più: due schizzi di rancore su «Pinkus Abortion Technician» dei Melvins

Dale Crover – The Fickle Finger of Fate [Joyful Noise, 2017]

Dale Crover - The Fickle Finger of Fate_cover

Il primo vagito solitario del grande Crover è uno strano amalgama di deformità sludge-sperimentali e dolci, liquide forme psych-pop. Riuscite a immaginarlo? E ora che lo avete ascoltato: ve lo aspettavate un disco così da zio Dale? Io francamente no (non mi aspettavo neppure un suo disco solista, per la verità). Ma meglio così, ché … Leggi tutto Dale Crover – The Fickle Finger of Fate [Joyful Noise, 2017]

Avec le soleil sortant de sa bouche – Pas pire pop [I Love You So Much] (Constellation, 2017)

A volte, mentre sono lì a farmi devastare le palle dall'ennesimo disco revival di qualcosa, mi piglia una voglia irresistibile di musica nuova e (a me) sconosciuta e allora mi metto a spulciare siti e sitarelli alla ricerca di... qualcosa, che poi il più delle volte manco io so veramente cosa. È più o meno … Leggi tutto Avec le soleil sortant de sa bouche – Pas pire pop [I Love You So Much] (Constellation, 2017)